Catania e provinciaDestinazione Sicilia

Lago Dirillo e Grotta dei Santi nel territorio di Licodia Eubea

Lago Dirillo e Grotta dei Santi

Lago Dirillo

Lago Dirillo

Il Lago è posto nella Sicilia centrale con il nome di Lago Dirillo, che ricade per gran parte sul territorio del comune di Licodia Eubea in provincia di Catania, ed in piccola parte sul territorio di Monterosso Almo, provincia di Ragusa.
La particolarità di questo luogo è data dal colore smeraldo ed azzurro cielo del lago, incastonato tra due versanti diversi tra loro per paesaggio, di cui uno è tipicamente alpino e l’altro tipicamente siciliano, più secco e “brullo”.

La domanda che mi sono posta guardando questo luogo è stata: “Possono esistere paesaggi alpini in Sicilia che ricordano la bellezza di quelli presenti nel Nord Italia?”. Ebbene sì, esistono!!!
Lago Dirillo
Lago Dirillo
Lago Dirillo
Lago Dirillo
Lago Dirillo
Il Lago Dirillo è un lago artificiale, realizzato attraverso lo sbarramento del fiume Dirillo tramite la diga Ragoleto. Il bacino della capacità di oltre 20 milioni di metri cubi, è stato attrezzato come zona turistica sportiva in cui si pratica la pesca ed il canottaggio.
Ideale quest’area è se volete trascorrere un giorno di relax e desiderate rigenerare gli occhi e la mente, vi sono prati infiniti sui quali trascorrere ore piacevoli. È raggiungibile dalla S.S. 194 con uscita nei pressi di Licodia Eubea o in località Torretta nel comune di Vizzini.
Lago Dirillo
Lago DirilloLago Dirillo
Lago Dirillo

Grotta dei Santi

Nei dintorni del Lago Dirillo, nel territorio del comune di Licodia Eubea, è possibile visitare la Grotta dei Santi, che si trova in contrada Alia, a sud-est dell’odierno abitato di Licodia.
Si trova incastonata su un colle detto Poggio dei Santi, che domina dai suoi 600 metri s.l la Valle Cava dei Volaci.
Il colle che si affaccia sul fiume Amerillo, costituì per le sue caratteristiche geo-morfologiche, luogo ideale per l’insediamento di villaggi rupestri.
La Grotta fu sede di un piccolo gruppo cenobitico che dopo il VI secolo lo trasformò da area cimiteriale cristiana a oratoria. E’ possibile accedere alla grotta tramite un sentiero che costeggia il colle e che porta al terrazzamento in cui è presente il complesso e alle camere ipogeiche, che mantengono ancora la loro destinazione cimiteriale.

Terrazzamento antistante la Grotta dei SantiTerrazzamento antistante la Grotta dei Santi

Grotta dei Santi esterno

All’interno sono presenti i sepolcri a sarcofago scavati nella roccia con andamento a “scalini”.

Sepolcri all'interno della Grotta dei Santi

Nell’area attigua, vi è un pannello che rappresenta il tema della “staurosis”: la figura del Cristo col nimbo crucigero occupa la parte centrale della rappresentazione, affiancato da due figure minori, interpretate come la Madonna, a destra, e S. Giovanni, a sinistra. Una piccola figura in corta tunica inserita nello spazio tra S. Giovanni e la croce è stata identificata con il personaggio di Longino, nell’atto di trafiggere il costato del Cristo.

Raffigurazioni del Cristo all'interno della Grotta dei Santi

2 pensieri su “Lago Dirillo e Grotta dei Santi nel territorio di Licodia Eubea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *