Case e coseGiardini

Testa di Moro, leggenda di Sicilia

Se c’è una cosa che amo vedere sui balconi o sui terrazzi delle case siciliane è la Testa di Moro.

Che cos’è la testa di Moro? Si tratta di  un vaso in ceramica dipinto a mano, raffigurante il volto di un moro ed anche di una donna, che viene utilizzato quale ornamento non solo all’esterno della casa, ma spesso anche all’interno delle case, soprattutto nei salotti siciliani.

È a sua volta un souvenir molto apprezzato dai turisti che vengono in visita in Sicilia.

La testa di Moro è quindi un simbolo della Sicilia.

Qual è la storia di questo ornamento?

Nasce da una leggenda di amore, gelosia e vendetta.

La leggenda narra che nel 1100, nella città di Palermo, nel quartiere arabo ‘Al Halisah , che significa la pura o l’eletta, oggi chiamato la Kalsa, vivesse una bellissima fanciulla che amava prendersi cura di fiori e piante nel suo balcone. Un giorno passò di lì un moro, che subito si innamorò della fanciulla, entrò nella sua casa e le dichiarò il suo amore, che lei a sua volta ricambiò. La felicità di quell’amore svanì, non appena la fanciulla scoprì che il Moro l’avrebbe abbandonata per tornare in Oriente, dove l’aspettavano una moglie e dei figli.

Decise quindi di aspettare che il Moro si addormentasse, lo uccise e gli tagliò la testa, che usò quale vaso  in bella mostra nel suo balcone. Vi piantò del basilico,ed innaffiandolo con le sue lacrime questo crebbe rigoglioso, suscitando l’invidia e l’ammirazione degli altri abitanti del quartiere, che si fecero costruire a loro volta il vaso in terracotta a forma di Testa di Moro.

 

Chi produce oggi la Testa di Moro?

In tutta la Sicilia ci sono molti artigiani esperti nella produzione della ceramica, le città in cui vi è una maggiore produzione sono Caltagirone e Santo Stefano di Camastra.

Oggi la scelta e lo stile di tali vasi è molto differente tanto quanto sono gli artigiani che lo producono, quindi ci sono gusti più classici e colorati o colori che ben si sposano (bianco, nero, bianco) anche con un’impostazione degli spazi esterni ed interni più moderni. A me devo dire che piacciono diversi stili, e se potessi ne vorrei disparati.

Che piante consiglierei di metterci dentro per esprimere al meglio la sicilianità di questo ornamento?

Piante verdi o da fiore, cactus, lavanda e piante rampicanti quali edera, che potrà incorniciare ancora meglio il volto.

Il motivo della testa di Moro non è solo riproposto come vaso, ma anche nella gioielleria siciliana e nella moda, tanto che anni fa Dolce & Gabbana, realizzò una linea di abbigliamento ed accessori che come elemento chiave avevano proprio la Testa di Moro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *